Header

 
Ugaf > Media > Percorsi > Editoriali Percorsi > Editoriale Percorsi 5/2017
 

 

 
Editoriale Percorsi
N. 5/2017
Cari soci,
 

vorrei fare con voi qualche riflessione sulla nostra Associazione.  Al momento della sua nascita gli scopi erano molto chiari: valorizzare l’esperienza dei lavoratori seniores; rafforzare la conoscenza e la solidarietà fra i soci; stimolarli ad essere di esempio ai più giovani; fornire assistenza morale ed economica a quelli disagiati; essere parte attiva nell’evoluzione dei rapporti sociali.
Si tratta di finalità tutt’ora perseguite dall’Ugaf che continua a stimolare attività culturali, ricreative, assistenziali, organizza incontri e dibattiti e assegna riconoscimenti per i soci che hanno maturato ragguardevoli anzianità di collaborazione aziendale. 
 
È, tuttavia, innegabile constatare che i tempi sono cambiati e che le iniziative o i modi con cui le intraprendiamo non hanno più l’efficacia di un tempo. Registriamo che l’adesione all’Associazione da parte dei colleghi ancora in servizio e che maturano i requisiti per farvi parte è bassa e che alcuni di quelli già iscritti non la rinnovano più.
 
Uno degli elementi che ha contraddistinto l’Ugaf fin dalle origini è il senso di appartenenza all’Azienda, la condivisione di valori e il fatto che tale legame si perpetuava anche dopo il periodo lavorativo.
Il ritrovarsi tra persone che avevano condiviso anni insieme, un forte senso di solidarietà nei confronti dei più disagiati, il celebrare eventi in comune erano, e per alcuni sono tuttora, espressioni spontanee e naturali. Ma i tempi cambiano e, senza fare retorica, registriamo che i rapporti e le necessità si modificano, spinti anche dall’evoluzione dei mezzi di comunicazione: non ci incontriamo più, ma ci “whatsappiamo”, per esempio. 
Insomma, dobbiamo farci delle domande: come può l’Associazione svilupparsi per rimanere o diventare “attrattiva” (per usare un termine di marketing) per i soci o potenziali soci? Quali iniziative avviare o proposte avanzare?

Per questo vorrei lanciare una riflessione con tutti voi, chiedendo indicazioni e suggerimenti.
Ho costituito un gruppo di lavoro formato dal Segretario e da alcuni colleghi che ha l’obiettivo di raccogliere idee e formulare iniziative da condividere con la comunità Ugaf. Vi faremo presto sapere come.
Nel frattempo, senza formalità o burocrazia, inviate pure a me o al Segretario, Paola Cafferati, i vostri pensieri: saranno molto utili per iniziare. 
 
Grazie.
 
Diego Pistone