Header

 
Ugaf > Media > Percorsi > Editoriali Percorsi > Editoriale Percorsi 3 2016
 

 

 
Editoriale Percosi
Cari soci,

la società nella quale viviamo è sempre più complessa e richiede alle persone capacità di adattamento e di interpretazione sempre più elevate.

Se i giovani, per ovvie ragioni, hanno maggiore facilità di comprendere e rispondere a un mondo sempre più affollato di bit, chi ha qualche anno in più può fare fatica. È qui che dovrebbe entrare in campo la curiosità, lo spirito di adattamento, la voglia di non perdersi nessuna delle mille opportunità che si offrono. Insomma, dipende soprattutto da noi saper essere sempre presenti e aggiornati.

Anche a questo servono le iniziative, come la visita in programma in questi giorni al Cern di Ginevra e di cui vi parleremo sul prossimo numero: offrire occasioni di informazione, aggiornamento, ma soprattutto essere di stimolo culturale. Spingerci a guardare lontano.

Per fortuna, un’azienda strutturata e dalla storia ricchissima come la Fiat (permettetemi in questo caso di ricorrere alla vecchia ragione sociale) offre tante opportunità.
Associazioni come l’Ugaf, oltre alla fondamentale funzione sociale e di aiuto a quanti sono nel bisogno, hanno come seconda funzione quella di offrire opportunità di relazione, di aggiornamento, di appagamento intellettuale.
Ai soci e ai loro cari, con particolare attenzione ai giovani che noi possiamo aiutare in molti modi a inserirsi nel mondo del lavoro.
Ben vengano, dunque, le visite al Cern, ma anche alle mostre o le partecipazioni a eventi culturali. Così come sono benvenute le iniziative come quelle della Fondazione Agnelli rivolte al mondo della scuola e dello studio.

Penso che l’attenzione che poniamo alla “sostenibilità” di quanti stanno intorno a noi faccia parte del Dna della nostra
azienda che tutti quanti dobbiamo contribuire a mantenere.

Buona lettura

Diego Pistone